MINI PIA PUGLIA: l'occasione per la tua azienda di innovare e crescere

MINI PIA PUGLIA: l'occasione per la tua azienda di innovare e crescere

Se sei un’impresa o un libero professionista pugliese, e hai voglia di dare una svolta al tuo business, questo articolo è per te. Ti parlerò infatti di una fantastica opportunità che la Regione Puglia ti offre: il bando MINI PIA PUGLIA. Si tratta di un avviso pubblico che ti regala un contributo a fondo perduto fino al 50% per realizzare progetti di ampliamento aziendale basati sull’innovazione e sulla digitalizzazione. Il bando è rivolto a micro e piccole imprese, incluse le piccole imprese che acquisiscono la qualifica di media impresa esclusivamente per il tramite delle partecipazioni, nonché ai liberi professionisti. In questo articolo, ti spiegherò cos’è, come funziona e perché conviene il bando MINI PIA PUGLIA, e ti mostrerò alcuni esempi di progetti che puoi attivare con l’aiuto economico del bando. Se vuoi saperne di più, continua a leggere. Ti assicuro che non te ne pentirai.

Cos’è il MINI PIA PUGLIA

Il MINI PIA PUGLIA è un avviso pubblico finanziato dal POR Puglia FESR-FSE 2014-2020, che ha l’obiettivo di sostenere la competitività e la crescita delle micro e piccole imprese e dei liberi professionisti, attraverso l’innovazione e la digitalizzazione dei processi e dei prodotti. Il bando si inserisce nell’Asse prioritario 1 del POR, dedicato a rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione, e in particolare nell’Obiettivo specifico 1.1, che mira a incrementare il livello di innovazione delle imprese, e nell’Azione 1.1.1, che prevede il sostegno alle attività di ricerca e sviluppo delle PMI. Il bando è in linea con la Smart Specialization Strategy della Regione Puglia e con gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Ma cosa significa tutto questo in parole semplici? Significa che la Regione Puglia ha messo a disposizione un sacco di soldi (circa 300 milioni di euro) per aiutare le imprese e i liberi professionisti a innovare e a digitalizzare le loro attività, usando le tecnologie più avanzate e rispettando l’ambiente. Significa che se hai un’idea brillante per migliorare il tuo prodotto, il tuo servizio, il tuo processo, la tua organizzazione o la tua gestione, puoi ricevere un finanziamento a fondo perduto per realizzarla. Significa che se vuoi rendere la tua impresa più competitiva, più efficiente, più sostenibile e più attrattiva, puoi contare su un sostegno concreto e vantaggioso.

Come funziona il MINI PIA PUGLIA

Ora che sai cos’è il MINI PIA PUGLIA, ti starai chiedendo come funziona e come puoi accedervi. Non preoccuparti, ti spiego tutto io. Il bando MINI PIA PUGLIA prevede la concessione di un contributo a fondo perduto, con un’intensità variabile in base alla dimensione dell’impresa e alla tipologia di spesa, fino a un massimo del 50%. L’importo complessivo delle spese e dei costi ammissibili è compreso tra un minimo di 30 mila euro e un massimo di 5 milioni di euro. Le domande devono essere presentate online tramite il portale PugliaSemplice, a partire dal 29 febbraio 2024 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili. I progetti devono essere realizzati entro 24 mesi dalla data di concessione dell’agevolazione.

Ma quali sono i requisiti per partecipare al bando? Sono pochi e semplici. Il tuo soggetto proponente deve essere regolarmente costituito e iscritto nel Registro delle Imprese o negli albi o collegi professionali, se previsti dalla rispettiva legge professionale; deve essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti e non trovarsi in stato di liquidazione giudiziale, concordato preventivo (salvo alcune eccezioni), ed ogni altra procedura concorsuale prevista dal Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza; deve trovarsi in regime di contabilità semplificata o ordinaria; non deve rientrare tra coloro che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti dichiarati quali illegali o incompatibili dalla Commissione Europea; deve operare nel rispetto delle vigenti norme edilizie ed urbanistiche, del lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente; deve operare nel rispetto della clausola sociale come disciplinata dal Regolamento Regionale del 27 novembre 2009, n. 31 “L.R. n. 28/2006 -Disciplina in materia di contrasto al lavoro non regolare”; non deve essere stato destinatario, nei tre anni precedenti alla data di presentazione della domanda di agevolazione, di provvedimenti di revoca di agevolazioni pubbliche ad eccezione di quelli derivanti da rinunce da parte delle imprese. Inoltre, il codice Ateco dell’attività principale esercitata dal tuo soggetto proponente deve rientrare tra quelli indicati nell’Allegato 1 dell’avviso pubblico, che comprende una vasta gamma di settori produttivi, tra cui industria, artigianato, commercio, servizi, turismo, cultura, ecc.

E il tuo progetto di investimento? Anche qui, niente di complicato. Il tuo progetto di investimento deve essere coerente con la Smart Specialization Strategy della Regione Puglia e con gli obiettivi dell’avviso pubblico; deve essere correlato ai temi della digitalizzazione e/o dell’ecosostenibilità e prevedere l’adozione di tecnologie abilitanti; deve essere integrato con progetti di innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e gestionale delle imprese, che possono comprendere anche attività di formazione, consulenza, internazionalizzazione e tutela ambientale; deve essere localizzato nel territorio della Regione Puglia e realizzato entro 24 mesi dalla data di concessione dell’agevolazione; deve essere finanziato con risorse proprie o di terzi, in misura non inferiore al 30% del costo totale del progetto.

Insomma, se sei un’impresa o un libero professionista pugliese, e hai un progetto di innovazione e digitalizzazione, hai tutte le carte in regola per partecipare al bando MINI PIA PUGLIA. E se ti stai chiedendo come fare per presentare la domanda, non temere, ti spiego subito.

Come presentare la domanda

Per presentare la domanda, devi accedere al portale PugliaSemplice, registrare il tuo soggetto proponente e compilare il modulo online con le informazioni richieste. Devi allegare alla domanda la seguente documentazione: la scheda di sintesi del progetto, redatta secondo il modello riportato nell’Allegato 2 dell’avviso pubblico; il business plan, redatto secondo il modello riportato nell’Allegato 3 dell’avviso pubblico; la dichiarazione sostitutiva di atto notorio (DSAN), redatta secondo il modello riportato nell’Allegato 4 dell’avviso pubblico; la visura camerale o la certificazione equivalente rilasciata dall’ente competente, attestante il codice Ateco dell’attività principale esercitata dal soggetto proponente; il curriculum vitae del titolare o del legale rappresentante del soggetto proponente, nonché dei soci, dei dipendenti e dei collaboratori coinvolti nel progetto, se previsto; i preventivi di spesa relativi agli investimenti previsti dal progetto, redatti secondo il modello riportato nell’Allegato 5 dell’avviso pubblico; le eventuali lettere di impegno o di adesione di altri soggetti coinvolti nel progetto, se previsto. La domanda può essere presentata a partire dal 29 febbraio 2024 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Presentare la domanda è facile e veloce, e non richiede particolari competenze tecniche o burocratiche. Tuttavia, se hai bisogno di una mano, o se vuoi essere sicuro di fare tutto nel modo giusto, puoi contare sul mio aiuto. Sono un consulente esperto e qualificato, e posso offrirti una consulenza personalizzata sul bando MINI PIA PUGLIA, aiutandoti a valutare la tua idea, a redigere il tuo progetto, a compilare la tua domanda e a seguire l’iter di istruttoria e di erogazione dell’agevolazione. Inoltre, posso supportarti anche nella realizzazione del tuo progetto, fornendoti assistenza tecnica, formativa e gestionale, e monitorando i risultati e gli impatti del tuo investimento. Insomma, con me al tuo fianco, non avrai nulla di cui preoccuparti, e potrai concentrarti solo sul tuo successo.

Perché conviene il MINI PIA PUGLIA

A questo punto, ti starai chiedendo perché conviene il bando MINI PIA PUGLIA, e quali sono i vantaggi e i benefici che ti offre. Te lo dico subito: il bando MINI PIA PUGLIA è una grande occasione per le imprese e i liberi professionisti pugliesi, perché ti permette di:

  • Innovare e digitalizzare i tuoi processi e i tuoi prodotti, utilizzando tecnologie abilitanti come il cloud computing, il big data, l’internet delle cose, l’intelligenza artificiale, la robotica, la realtà virtuale e aumentata, la blockchain, ecc. Queste tecnologie ti consentono di migliorare la tua efficienza, la tua qualità, la tua sicurezza e la tua competitività, e di offrire ai tuoi clienti soluzioni innovative, personalizzate e di valore aggiunto.
  • Rendere più ecologica e sostenibile la tua attività, riducendo l’impatto ambientale, promuovendo l’efficienza energetica e l’uso di fonti rinnovabili, avviando o consolidando processi di economia circolare. Queste pratiche ti consentono di risparmiare sui costi, di rispettare le normative, di valorizzare la tua immagine e di contribuire al benessere del pianeta e delle generazioni future.
  • Formare e riqualificare le competenze del tuo personale, in linea con le esigenze del mercato e le sfide della società. Queste attività ti consentono di aumentare la motivazione, la produttività e la fidelizzazione dei tuoi dipendenti e collaboratori, e di attrarre nuovi talenti e nuove professionalità.
  • Cooperare e collaborare con altri attori dell’ecosistema dell’innovazione, come università, centri di ricerca, incubatori, acceleratori, cluster, ecc. Queste relazioni ti consentono di accedere a nuove conoscenze, a nuove opportunità, a nuove reti e a nuovi mercati, e di creare sinergie e alleanze strategiche.
  • Accedere al credito e al mercato, anche a livello internazionale, attraverso la consulenza specializzata e la partecipazione a fiere ed eventi. Questi servizi ti consentono di finanziare il tuo progetto, di promuovere il tuo brand, di ampliare la tua clientela e di esplorare nuovi scenari.

Come vedi, il bando MINI PIA PUGLIA ti offre una serie di vantaggi e benefici che possono fare la differenza per il tuo business. Se vuoi cogliere questa occasione, non perdere tempo e contattami subito. Ti offrirò una consulenza personalizzata e ti aiuterò a realizzare il tuo progetto. Non lasciarti sfuggire questa opportunità. Il bando MINI PIA PUGLIA è la tua occasione per innovare e crescere.

Torna al blog
Sei interessato all'articolo? Inserisci tutti i dati richiesti *

Goditi tutta la domotica che vuoi

Risparmia il 20% su 2 prodotti a tua scelta. Offerta scade il 31 marzo 2024. Non indugiare!